Blog
Prenota la tua vacanza in Umbria al Poggio delle Ginestre

tradizioni umbre al poggio delle ginestre sangiovanniSe la tradizione chiama, il Poggio risponde
Dice la leggenda che il sole in questa notte si sposa con la luna
Si festeggia il solistizio d'estate, è il momento in cui la natura è nel suo massimo splendore e perciò il più propizio per attirare la fortuna.
Mia nonna era solita raccogliere il 23 sera tutti i fiori che trovava facendo attenzione a non dimenticare:

- l'iperico: fiore di San Giovanni che accresce la bellezza preserva dalle malattie e difende dall'invidia
- l'avena: simbolo di abbondanza
- il finocchio selvatico: aguzza l'occhio negli inganni

Fatto ciò i fiori e le erbe venivano messi a bagno in una bacinella lasciata poi all'aperto per tutta la notte così che vi cadesse la rugiada degli dei.
Il mattino seguente l'acqua si usava per lavarsi il viso e beneficiare di tutti i poteri delle erbe e dei fiori.
Qui al poggio ci piace proseguire la tradizione ed è per questo che con i nostri ospiti raccogliamo erbe e fiori e prepariamo l'acqua di San Giovanni.

Sonia






Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.